, Per una nuova definizione di Networking, Segnalazione Vincente Blog

Per una nuova definizione di Networking

Il mondo è cambiato radicalmente negli ultimi anni, per qualcuno in peggio, per altri decisamente in meglio. I cambiamenti che si sono susseguiti, in molti casi veri e propri stravolgimenti, hanno interessato praticamente ogni singolo campo di interesse. La nostra società si è trasformata, e continua a farlo, modificando sostanzialmente tutto: dal mondo del lavoro alla politica, dal modo in cui le persone interagiscono tra di loro all’uso di Internet e dei social media.

Insomma, come è naturale che sia l’essere umano continua incessamente a cambiare, a evolversi in qualche modo.

E queste trasformazioni e innovazioni hanno riguardato anche la realtà del Networking in modi e pesi talvolta differenti: i tempi, per dirla molto semplicemente, sono cambiati.

Quando il Networking ha iniziato a farsi strada nel mondo del business come una pratica rivoluzionaria e affidabile, lo si vedeva in modo piuttosto diverso da come si presenta adesso. Il Networking, infatti, era visto come un processo che si prefigura di utilizzare i propri contatti per aumentare i propri affari, migliorare le proprie conoscenze e quindi espandere la propria sfera di influenza.

Ma forse è finalmente arrivato il momento di cambiare questa definizione…

Attivare e non più utilizzare

Vogliamo essere chiari: questa prima e ormai antiquata definizione ha ancora molte verità al suo interno, ma deve sicuramente essere aggiornata adeguatamente così da riflettere i tempi che cambiano e il nuovo clima del business.

In particolare, noi di Segnalazione Vincente pensiamo che ci sia soprattutto una cosa da dover modificare, ossia il termine “utilizzare”.

Si tratta di un errore che molti imprenditori compiono abitualmente, e che riflette una problematica ben più radicata di quello che si possa pensare. L’idea cioè che l’imprenditore debba appunto “utilizzare”, “usare” la gente che ha attorno per fare affari.

Ovviamente non è il semplice utilizzo di questo termine che rende qualcuno alla stregua di uno “sfruttatore”, sia chiaro. Tuttavia, molti di noi adottano questo termine senza nemmeno pensarci, seppure nella maggioranza dei casi senza che questo significhi nulla in concreto. E oggi la gente (a ragione) tende a trovare una risonanza negativa nel concetto di “usare” qualcuno per un guadagno personale o professionale.

Ecco quindi che la normalizzazione del termine “utilizzare” implica una mentalità, una tendenza culturale italiana che è meglio modificare, magari prendendo come esempio i nostri amici negli Stati Uniti.

In America, patria del Networking, si preferisce infatti usare il termine “activate”, attivare. Perché?

Attivare una relazione comporta un tipo di impegno molto più dinamico, interattivo, che implica un dare e ricevere reciproco rispetto al semplice “usare”. Potremmo dire che se utilizzare è una strada a senso unico, allora attivare è una grande autostrada a doppio senso. È semplicemente molto più potente, più fedele a chi siamo (o a chi dovremmo essere) se vogliamo avere successo.

Ricordati che un buon Networker è molto più simile a un agricoltore che a un cacciatore: le relazioni con i potenziali clienti vanno coltivate e il loro tempo valorizzato al massimo… le persone che fanno rete in questo modo mostrano risultati nettamente migliori!

Una nuova consapevolezza

Ma c’è un’altra questione su cui vorremmo prestassi la tua attenzione, e riguarda il ruolo che dovrebbe avere l’imprenditore nella nostra società.

Un imprenditore che si rispetti deve SEMPRE curarsi della persona che ha davanti.

Quando vogliamo offrire un prodotto o un servizio a qualcuno, dobbiamo innanzitutto avere chiaro che quella che abbiamo di fronte è un persona tale e quale a noi. E a questa persona noi dobbiamo cercare di migliorare la vita tramite il nostro lavoro.

Ecco dunque quale dovrebbe essere l’obiettivo di un imprenditore, che sia un piccolo negoziante o il dirigente di una grande azienda: servire la comunità per renderla migliore.

Un qualsiasi processo di vendita, al di là di quello che si possa pensare, non è un procedimento unilaterale, che va a senso unico: è un gioco, una dialettica in cui entrambe le parti cercano di ottenere il meglio. E in molti casi è necessario guidare i clienti verso ciò che è più giusto per loro.

In altre parole, si tratta “solo” di aiutare le persone a fare la cosa giusta sulla base dei loro bisogni, a fare le scelte migliori e a prendere le azioni più adeguate.

L’imprenditore ha il compito di aiutare:  aiutare i clienti in modo efficace in modo da condurli a fare la scelta migliore per loro.

 

Ecco dunque che abbiamo messo a punto una nuova definizione di Networking: il processo che si prefigura di attivare i propri contatti per aumentare i propri affari, migliorare le proprie conoscenze, espandere la propria sfera di influenza e quindi servire la comunità.

 

È quindi necessaria l’acquisizione di una nuova consapevolezza, che renda possibile l’adozione di questa nuova definizione di Networking.

E alla base di questo si trova la creazione di una rete di conoscenze e relazioni, da coltivare con cura e nella quale ognuno fa la sua parte.

Per questo Segnalazione Vincente ti offre la possibilità di sfruttare le enormi opportunità del Public Relation Referenziale e mettere in moto una rete di segnalazione efficiente e capace di aumentare le tue entrate in modo sostanziale.

Quindi entra subito nel mondo del Networking!

Scopri se la tua azienda è in target per il nostro metodo compilando il TEST GRATUITO su www.segnalazionevincente.com!

Lascia un commento